FANDOM


GOLDENAAR (ANTICA PRINSVALIA) Modifica

Un tempo comandata unicamente dalla rettitudine e da un pugno di coraggiosi condottieri, il tramonto dei valori ha visto la Lucente Prinsvalia divenire Goldenaar l'Opulenta. Per contrastare le inevitabili dispute tra mercanti e tra coloro che reclamavano il possesso di ciò che un tempo appartenne agli antichi cavalieri, un uomo ebbe la risolutezza ed il carisma necessari per porsi al comando dei crescenti disagi. Ora Goldenaar è comandata dal Generale supremo Sirianus, a sua volta spalleggiato dai suoi due luogotenenti: Jethan Lastlance e Silvanor Wreyer. Tuttavia ogni miliziano e condottiero di Goldenaar ascolta le sagge parole di Lyrian Dy'Nesin, antico cavaliere di Prinsvalia, ultimo rimasto in vita dopo la scomparsa di suo maestro Sypher e la morte di suo padre, Glorian Dy'Nesin. Goldenaar considera Eltoran come un proprio feudo, ma la nomina è soltanto nominale, visto che Eltoran non appartiene che geograficamente a Solaria e riconosce Goldenaar unicamente come capitale Solariana, non come città dominatrice.

Generale Supremo Sirianus Valorian (Grr8/Mda8 LN): Sirianus ha celato con successo la sua appartenenza alla famiglia Valorian di Aequitalas. La sua famiglia aveva vissuto il lento declino del proprio prestigio a causa della povertà e delle disgrazie accorsegli. Ciò spinse il giovane Sirianus a considerare parte integrante del successo non il passato glorioso di una famiglia, ma il pugno di ferro con cui occorre comandarla. La stessa dottrina lo ha seguito nel corso dei lunghi studi all'accademia di guerra di Aequitalas ed una volta divenuto comandante di Goldenaar ha applicato il suo ferreo punto di vista anche al suo periodo di comando. Sirianus entra quasi sempre in contrasto con Lyrian, tuttavia, pur non dando alcun peso ai suoi consigli, egli è abastanza saggio da sapere che il mezz'elfo è ancora molto benvoluto dagli abitanti e dai suoi soldati, il che lo rende un predicatore difficile da congedare. Grazie alla guida di Sirianus Goldenaar ha prosperato sotto il profilo economico, seppur a scapito della fiamma dei valori che un tempo albergava in coloro che hanno vissuto i gloriosi fasti dell'antica Prinsvalia.

Jethan Lastlance (grr4/Pal8 di Torm LB): Jethan è un mezz'elfo originario di Goldenaar. Ha vissuto nella capitale solariana per tutta la sua vita e si è distinto nella milizie per la sua sagacia e le sue capacità combattive. Sirianus lo ha scelto come braccio destro per il suo progetto di rinascita di Goldenaar e Jethan ha accettato volentieri, seppure una parte di lui rammenti ancora le gesta degli antichi cavalieri. Le stesse gesta risorgono in lui con la violenza di una tempesta ogniqualvolta Lyrian, mezz'elfo come lui, rammenta gli antichi momenti di gloria. Tuttavia Jethan è consapevole che non può lasciare soffocare il pragmatismo nella ricerca del passato, poichè ciò si infrangerebbe in maniera ineluttabile contro i principi impostigli da Sirianus.

Silvanor Wreyer.jpg

Silvanor Wreyer

Silvanor Wreyer (Chr11 di Ilmather NB): Silvanor è un elfo della luna, che decise venti anni addietro di trasferirsi a vivere a Goldenaar dopo che Sirianus spazzò via il clan di orchi che gli trucidò la famiglia. Silvanor malcela il proprio diniego verso i pragmatici canoni con cui Sirianus governa la città, tuttavia apprezza i suoi sforzi per renderla un posto migliore, ed il fatto che gli debba la vita fà si che egli militi al fianco dei soldati della città, infondendo con le sue strofe magiche nuova linfa vitale nei feriti.

Silvanor parla poco ma pensa molto, anche se obbedisce a tutti gli ordini di Sirianus, seppur spesso di malavoglia a causa dell'eccessivo zelo del suo comandante.

Lyrian Dy'Nesin (Grr2/Pal8/ CavPri4 LB): Lyrian Dy'nesin è un mezz'elfo, figlio del grande Glorian Dy'Nesin antico cavaliere di Prinsvalia. Lyrian era appena un fanciullo quando i cavalieri debellarono i nemici di Solaria, riscuotendo l'amore di tutti, tuttavia quegli attimi passati ancora albergano in lui, aleggiando nei suoi ricordi. Lyrian ha vissuto a cavallo di entrambi gli splendori di Goldenaar: Quello dei cavalieri e quello attuale di Sirianus, e sa che parte fondamentale del mantenimento della pace è far sì che la gente viva quella pace stessa anche nei propri cuori. Seppur in contrasto profondo con Sirianus, Lyrian sa di non avere il potere per contrastarne le decisioni. Seppur col cuore dolorante, egli continua ad attendere, sperando che la fenice dei valori si reincarni negli animi di chi, come lui, ha assistito all'alba del valore.


  • OSTILITA': Umanoidi selvaggi, Drakmoriani.
  • ALLEANZE: Nani (un tempo), Nemesia.
  • INIMICIZIE: Pirati.

NEMESIA Modifica

Nemesia è formalmente governata da un concilio di mercanti residenti in città, che spesso prendono contatti con gli esponenti commerciali più rinomati degli altri paesi per organizzare sagre e feste di vario genere. Tuttavia, le decisioni del consiglio, cosi come i casi ad esso proposti sono fortemente condizionati dalle decisioni della somma sacerdotessa di Waukeen, Nimue Nylenthar.

Nimue Nylentar: (Chr20 di Waukeen NB) Nessuno conosce le origini di Nimue. Si sa solo che Nemesia è una comunità prosperosa soltanto grazie ai suoi oculati interventi di amministrazione del tesoro cittadino. Contando che Nemesia vanta almeno tre secoli di vita, si crede che sia la stessa Waukeen a mantenere giovane Nimue, i cui poteri le garantiscono di difendere nel migliore dei modi la città che ama.


  • OSTILITA': Pirati
  • ALLEANZE: Aequilantar
  • Inimicizie: Desserack



ELTORAN Modifica

Eltoran è governata da quasi sette anni dal giusto Conte Artilius Von Caster, un tempo rampollo di una delle crudeli famiglie Drakenooriane, divenuto poi valido braccio destro di Sipher Valiant. Alla scomparsa del maestro, Artilius è stato proclamato conte di Eltoran da tutti i guerrieri che lottarono al fianco degli ultimi tre cavalieri rimasti contro la tirannia degli Zaibrash. Artilius accettò seppur giovane e conscio della propria esperienza, tuttavia ha dimostrato di possedere il giusto amore ed il corretto carisma per farsi apprezzare dalla comunità che lo ha scelto.

Artilius Von Caster (Murderon Grr5/Nob4/Pal2/CavPri2 LB): Artilius ha sempre seguito con fedeltà gli ordini impartiti dal padre, prima che la sua rigida dottrina di primogenito drakmoriano si infrangesse contro la purezza di cuore mostrata dall'uomo che un tempo venne considerato campione del male. Il suo spirito ha ceduto alla luce ed ai dogmi di Xarag Zaibrash e fu proprio lo Zaibrash rinnegato a mostrargli il "Sentiero verso l'Alba" dei Cavalieri di Prinsvalia. Da quando lui, Lyrian Dy'Nesin e Sipher hanno combattuto contro gli Zaibrash il suo operato è stato apprezzato dai popoli liberi, che lo hanno eletto loro conte ad Eltoran. La politica intrapresa dal generale supremo Sirianus ha provocato un forte gelo nei rapporti tra Goldenaar ed Eltoran.

  • OSTILITA': Drakenoor
  • ALLEANZE: Nemesia, Desserack
  • Inimicizie: Goldenaar



ISOLE PIRATA Modifica

I pirati che flagellano gli oceani di Elkantar si dividono in tre grandi schieramenti.

CAVALIERI DELLE ONDE: Capeggiati dal coraggioso e spavaldo Xilion Blackthunder, dalla moglie Alysea e dal misterioso Tempesta, i cavalieri delle onde hanno lottato a lungo per garantirsi il controllo quasi totale delle operazioni di Tempest, la capitale portuale dell'isola.

  • Xilion Blackthunder (Umano Velarian Pir12/Grr2 CB): Ritenuto l'unico figlio del prode Sypher Valiant, Xilion ha sempre guidato i propri uomini in base ad un carisma nato dalla consapevolezza che la vita di ognuno di essi è preziosa quanto la sua. Amato dalla propria ciurma, Xilion smuove i propri pirati soltanto per scopi che ritiene giusti alla causa del giorno. Non è un sanguinario e non commette mai atti dettati dal puro odio. Mai per primo, almeno. Possiede una fascia che pone sull'occhio pur non essendo cieco. Nessuno sa bene del perchè effettui tale gesto.
  • Alysea Freeangel (Umana Velarian Pir13 CB): Figlia dell'uomo che un tempo riunì tutti i pirati sotto un solo imponente dominio, Alysea ha assistito alla morte del padre per mano di un vile tradimento. Adesso cerca i colpevoli di quel crimine al fianco dell'unico pirata che le abbia dimostrato sincerità e valore: suo marito Xilion.
  • Tempesta (Umano Desserack Pir4/Grr8 CN): Misterioso e taciturno, Tempesta serve i voleri di Xilion senza battere ciglio. Si creda che Xilion lo usi per i lavori più ardui e sporchi, e che lo stesso Tempesta non sia che un'estensione dell'ombra del suo capitano, visto che lo segue più della sua arma. Non ha nome, ma venne nominato così per l'inconsueto stile a due armi che adopera in combattimento, basato su riflessi e velocità.

I SANGUINARI: Capeggiati da Dragut, il braccio destro del diavolo, questi pirati hanno preso possesso dei margini nord dell'isola e vivono in grandi antri che usano come base di ripiego dopo le loro scorribande. I Sanguinari non sembrano nutrire rispetto per la vita di alcuno. Adorano accumulare ricchezze ed ordire terribili inganni, anche a discapito degli altri pirati. Viaggiano su una grande nave chiamata "Vela Ombrata"

  • Dragut (Umano Velarian Pir8/Ldr2/Duel5 CN): Soprannominato "Il braccio destro del diavolo per i suoi piani tremendamente ben orchestrati e per la paura che incute ai suoi uomini anche quando si esprime con sorrisi pungenti e frasi sarcastiche, Dragut è temuto quanto lo stesso Xilion. Spesso le flotte dell'uno si scontrano con quelle dell'altro, ma nessuno ha prevalso sul nemico sino ad ora. Dragut sembra essere ovunque, ed al contempo in nessun luogo. Ovunque c'è una taglia col suo nome. Pare abbia degli innati poteri di camuffamento che gli consentono di svignarsela in molteplici situazioni.
  • Sciacallo (Umano Velarian Str14 CN): Sciacallo è il braccio destro di Dragut, è un valente stregone e le sue protezioni hanno spesso permesso alla vela Ombrata di svignarsela nei casi più pericolosi. Sciacallo ispira un innaturale aura di timore in chi non lo conosce, ma all'occasione si è spesso rilevato un fedele alleato dei Sanguinari.

I FLAGELLI: Comandati dalla splendida quanto crudele Sìfone seminano il panico ed il terrore a bordo della Marea Assassina, la loro nave da combattimento. Sìfone vanta la più cruenta e spietata ciurma che navighi sull'oceano. Metà di essa è composta da Velarian, l'altra da Troll marini.

  • Sìfone (Tiefling Warlock15 CM): Sìfone è ata dall'unione tra un demone marino ed una donna datale poi in pasto dopo il parto. Sìfone è stta cacciata dal padre sul primo piano materiale per far sì che ella conquisti un posto di rilievo da cedere poi al demone. I suoi poteri sono elevati quando si tratta di evocare fenomeni demoniaci, inoltre il suo retaggio le consente di respirare sott'acqua, cosa che le è servita per scappare nei casi critici.
  • Sgnaark la Carogna (Troll marino Brb7 CM): Sgnaark è una carogna persino per gli standard dei troll. E crudele e spregevole e comanda le proprie unità di troll grazie al terrore, sebbene riconosca il dominio ultimo di Sìfone sulla ciurma. Sgnaark usa la singolare strategia di nuotare sin sotto gli scafi delle navi nemiche per poi abbordarli o direttamente distruggerne la plancia se non sono interessati ai tesori che trasporta. Impugna un enorme spadone senziente chiamato "Melma Aquatica" con degli insoliti poteri.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale