FANDOM


Sottosuolo

La metropoli di Sharass'Teyl venne fondata da uno sparuto gruppo di elfi scuri, che strinsero una fittizzia alleanza con un altra razza del sottosuolo (dall'aspetto architettonico della città si evincono minime tracce di arte muratoria nanica e swirfneblin), per poi venir meno agli accordi trucidando gli alleati nel nome della Regina Ragno. Sharass'Teyl è una immensa ragnatela di intrighi e cospirazioni, che avvolge con il freddo abbraccio di Lloth svariati casati pronti a massacrarsi a vicenda nel nome della regina Ragno. La politica della città è gestita da un consiglio dei quattro casati principali. Il numero attuale dei casati di Sharass'Teyl è di 6 famiglie. (verranno celate le ambizioni di ogni png e le loro pianificazioni, scopribili dai PG unicamente in game). La città è divisa in vari quartieri, tra cui spiccano i seguenti luoghi di interesse:

DAREK-ARCANIA

L'accademia delle arti mistiche, in cui i drow più dotati nella manifestazione di sortilegi (nonchè coloro che riescono a sopravvivere all'invidia dei compagni ed alle lezioni dei maestri) possono aspirare a crescere gerarchicamente nella scuola per poi divenire arcimaghi del proprio casato. Darek-Arcania è gestita da 4 Arcimaghi, e retta dal supremo arcimago Zatrax Shekyn, della casata Shekyn. Sebbene la sua famiglia sia soltanto quinta nella gerarchia della città, quindi neppure presente ai consigli di comando, Zatrax ha meritato e conquistato il suo titolo tramite una superba rete di intrigo, miscelata saggiamente con la sua incontrastata bravura come mago.

Gli altri maestri sono: Magister Kilven Kirr'selk, maestro dell'ammaliamento. Appartiene al primo casato Kirr'selk. Il suo carattere borioso e tedioso istiga molti dei suoi studenti a perire attentando alla sua salute, mentre tempra coloro che riescono a sopportarne le lezioni.

Magistra Dmythra Vaeldrak, maestra dell'abiurazione. Unica donna dell'accademia, il carattere di Dmythra, appartenente al secondo casato Vaeldrak, è alquanto forte e risoluto. Le sue doti innate di difesa magica l'hanno preservata dall'invidia e dal potere dei suoi paricorso. la sua famiglia l'ha scacciata quando decise di progredire come maga, pentendosi poi della scelta quando Dmythra progredì nella gerarchia della Darek-Arcania. Il supremo Zatrax sembrà nutrire un forte rispetto per la sua arte magica, e si dice che la rete difensiva di Sharass'Teyl si regga grazie alla bravura arcana di Dmythra.

Magister Lokyar Lith'Eyl, maestro di necromanzia. Lokyar è un tipo pieno di segreti, avvolto in una coltre di mistero che sembra renderlo più pazzo ad ogni giorno che passa. Si dica abbia prolungato la sua vita magicamente talmente a lungo da assistere alla nascita del terzo casato, di cui fa parte come arcimago. I suoi insegnamenti sono spesso criptici ed incomprensibili, ma celano segreti di gran potere.

Magister Raylish Vilarth, maestro dell'invocazione. Raylish ha due grandi particolarità, che lo rendono odiato ed al contempo sottovalutato da molti abitanti di Sharass'Teyl. E' un mezzodrow, riuscitosi a far strada apprendendo dal padre umano ad attingere alla magia in modo naturale, prima che la madre (matrona del casato Vilarth) lo uccidesse una volta stufatosi dei saltuari rapporti che deteneva con lui. Raylish è uno dei pochissimi stregoni presenti all'accademia. I suoi devastanti poteri magici, misti alle protezioni che sembra aver ottenuto dalla stessa Dmythra, lo rendono un avversario fuori dalla portata di molti maghi di suo pari livello.

I gradi della Darek-Arcania sono i seguenti: Apprendista(Gli iniziati. Cosi cominceranno i PG drow maghi), studioso, Magister, Supremo.

DAREK-ARACNIA

L'accademia sacerdotale di Sharass'Teyl fornisce un'eccellente preparazione al culto di Lloth, per tutte le vestali che decidano di ambire ad un posto rilevante in seno alla propria famiglia ed alla società drow. L'accademia è retta da Shisstra Kirr'Selk, secondogenita sacerdotessa del casato dominante, che uccise da tempo la primogenita, usurpandone il titolo. Shisstra è una donna inflessibile, dal carattere spietato e puramente devoto alla regina ragno. Non nutre pietà, seppur cerchi di inculcare i dettami della Dea a chiunque faccia parte dell'accademia, che considera anche un posto dove poter valutare la bravura di ogni singola sacerdotessa, che vede come una futura rivale per il suo titolo di Signora dell'accademia.

Le Magisstre sacerdotesse sono: Janilla T'zarank, Moridrien Shekyn, Ludmilla e Selyne Vaeldrak, Quilienne Vilarth e Sirenee Lith'Eyl.

I gradi dell'accademia sono: Neofita (da qui partono le PG drow), Vestale, Superiora, Magistra, Signora.

DAREK-THERMAK

L'accademia delle arti di guerra forgia i migliori combattenti della città. Contro le ardue prove imposte dai maestri, contro la bravura di ogni paricorso e la spietata caccia delle belve schiavizzate per fungere da strumento di allenamento, i guerrieri di ogni casato cercano di eccellere nelle arti di combattimento, dalla mischia alla distanza, i maestri dell'accademia inculcano loro severamente le rigide dottrine del guerriero.

La Prima lama della Darek-Thermak, il ruolo più ambito dai guerrieri, viene conferito ogni due anni, quando tutti i maestri si sfidano tra loro ognuno usando la sua arma preferita. Guaritori si assicurano che nessuno di essi muoia, l'ultimo rimasto in piedi diventa Prima lama. Al momento questo ruolo è ricoperto da Balkarion Kirr'Selk, il più feroce e spietato combattente di Sharass'Teyl. Ha condotto numerose battaglie nei suoi quattrocento anni di vita, e si vocifera disponga di due spade a due mani appartenute ad un demone, che sembra usare con maestria sovrannaturale.

Gli altri maestri sono tutti maestri d'arme dei casati cui appartengono. I loro nomi sono: Kilgon Vaeldrak, Varam'Ylis Lith'Eyl, Nalfinyon Vilarth, Dran'Quiral Shekyn e Massvorok T'Zarank. Un ultimo maestro è Skeller Kalfeyn, un esule della città decaduta di Garaath Fellk, che sembra essere sfuggito dal marciume della sua capitale decaduta per divenire un impareggiable artista del combattimento. Molti aspettano il prossimo duello per il titolo di Prima Lama, anche se prima di allora molti attenteranno alla sua vita...

QUARTIERE DELLA FECCIA

Questo angolo di caverna vicino l'oscuro mare di Karthen è separato dal resto della città attraverso delle roccie che ne delimitano il territorio. In quel buco infestato da vermi vivono gli schiavi dimenticati dai loro padroni, segregati nei recessi della loro povertà, a contendersi il cibo con la feccia del sottosuolo. Da quei puzzolenti recinti i drow attingono schiavi quando ne hanno bisogno, e spesso conducono razzie nelle caverne dove si dice risieda un'agitatore della folla goblin ed orchesca. Le miserevoli case bruciate ospitano goblins, orchi, bugbear ed altre razze condannte ad attendere la propria schiavitù o una morte ancor più rapida ed ingloriosa.

BAZAAR

Al centro dell'imponente metropoli di Sharass'teyl si trova il bazaar, un ampio mercato dove è possibile reperire merci esotiche o oggetti appartenenti ad altre razze. Tra le bancarelle di duergar o l'occasionale bancone magico di un Mind Flayer, i visitatori possono trovare varie merci, nonchè, una volta l'anno, vi è un mercato dedicato alla vendita di schiavi, che vanno dalle miserevoli feccie umane a creature più rare, quali cuccioli di drago o altre bestie simili.

ROVINE DEL CASATO SKRENYON

Dietro l'accademia di Darek-Thermak giace tra le macerie di quel che un tempo innalzò le sue mura il casato Skrenyon, maledetto dal resto della città per aver inseguito la folle adorazione di Kiaransalee, la nemica di Lloth. Il casato venne distrutto dai demoni evocati dalle sacerdotesse della regina ragno, ma si dice che nelle profondità del casato, tra gli scheletri dei drow che non trovano la pace, si trovi un mausoleo segreto dal quale una sacerdotessa di Kiaransalee ed i suoi luogotenenti vampiri bramino di trasformare le ceneri del proprio casato nella ferale condanna contro coloro che li distrussero.



Garaath Fell' Modifica

Garaath Fell'k era un tempo una gloriosa metropoli dedita al culto della regina ragno. Un millennio fa però, la figlia della matrona madre di uno dei casati tradì la causa della regina ragno, scappando con un mago drow di cui si era innamorata verso le terre di superficie. L'eresia cadde come ineluttabile sventura sul casato dominante, il quale venne attaccato da tutti gli altri casati, sotto i comandi delle ancelle di Lloth. Contro ogni aspettativa, un Dio si erse a protezione del casato. Vhaeraun, figlio odiato della stessa Lloth, difese strenuamente il casato fornendo alle sacerdotesse il suo potere. Gli altri otto casati si scissero. Alcuni, impauriti dal potere mostrato dal casato dominante, si convertirono alla causa di Vhaeraun, tradendo Lloth, mentre i seguaci della dea continuarono la loro battaglia. Le forze si indebolirono al punto tale che la feccia e la marmaglia costituita dagli schivi riuscì a sovvertire l'ordine quanto bastava per annichilire i casati. Soltanto i due più potenti sopravvissero allo sterminio, rinchiudendosi tra le loro magiche mura. La benedizione di Vaerhaun abbandonò il primo casato, i Dar'Vylath, che ottenne il favore di Ghaunadaur, mentre il secondo casato, i Kalfeyn, trucidarono sacerdotesse e fedeli di Lloth e col tempo divennero unicamente demonologhi, stregoni e guerrieri. Si dice abbiano accettato di fondersi con i demoni per poter sopravvivere, diventando mezzo-immondi e tiefling. I due casati, arroccati sui due lati dell'ampia caverna, si danno eterna battaglia, alternando gli attacchi a lunghe pause di riorganizzazione. Intanto, sul fondo della caverna, le razze più spregevoli si sono separate, vivendo nei buchi e nelle rovine un tempo appartenute ai drow. I due casati li vessano prendendoli come schiavi o trucidandoli per trastullo, consapevoli del fatto che oramai quei vermi non hanno più potere per riorganizzarsi.

Nella città si muove una gilda segreta di seguaci di Vhaeraun, molti dei quali drow, figli dei sopravvissuti allo sterminio della maledizione di Lloth. La città non vale nulla. Gli unici tesori che emergano dalle fogne della caverna sono nascoste nei due casati. Il resto è in balia della poverta, della fame e degli assassini.



DYON G'ENNIVALZ Modifica

Nel cuore del sottosuolo, sospesa un abisso senza luce chiamato Zakhelfyr, "La Voragine Eterna", la figura dell'imponente Diyon G'Ennivalz si staglia con maestosità al di sopra del baratro senza fine. Le luci magiche di questa città arcana sono foriere di sortilegi difensivi. L'intera città si estende sul limitare dell'abisso, mentre alcuni ponti la collegano con stalattiti altissime che sbucano da baratro.

Tra i suoi vicoli è possibile trovare molti oggetti magici, e vanta inoltre un'ampio numero di portali per luoghi del sottosuolo o anche posti del soprasuolo, ma si dice costi molto poterli usare. In città i culti divini sono limitatamente tollerati, purchè non sfocino in fedi di massa o in manifestazioni che minino il dominio dei maghi. Un concilio di cinque arcimaghi comanda sulla città, gestendo un'accademia ben più potente della stessa Darek-Arcania di Sharass'Teyl. L'accademia è conosciuta col nome di Sorrtilex, ed è un inespugnabile bastione di conoscenza mistica ed arcana. I cinque arcimaghi sono impeccabili nelle loro lezioni e sembra forgino i migliori incantatori dei reami. Al Sorrtilex sono ammessi anche studenti di altre razze, sebbene questi siano mortalmente esposti a tutti i pericoli che comporta vivere in una società drow. Ogni arcimago padroneggia una disciplina arcana, ma i loro nomi non sono ancora conosciuti.

Pagine nella categoria "Sottosuolo"

Questa categoria contiene le 9 pagine indicate di seguito, su un totale di 9.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale