FANDOM


Cronologia.jpg


Il dito ossuto dell'elfo discese con lentezza attraverso l'ingiallita pergamena dell'arcaico tomo. Il mago era vecchio, persino per gli standard di un comune elfo, tanto che i membri della sua comunità neppure rammentavano il suo anno di nascita. Eppure egli era vissuto a cavallo delle Ere. Aveva visto persino i grandi lich delle antiche epoche venire erosi dal tempo e dal proprio potere. Aveva assistito come ultimo spettatore ai primi secoli, divenuti poi millenni. La sua comprensione delle epoche diveniva sempre più sfuggente alla sua memoria. Eppure rammentava ancora nitidamente, attraverso le pagine di quel magico tomo, custodito nella sua dimora a Crisstalyan, l'eterna patria dell'ultimo impero elfico. I poteri delle ere passate scorrevano sotto la silente inquisizione del suo dito ossuto. Secoli di potere consumatisi, divorati da altro potere, seppelliti sotto la coltre del fallimento troppe volte camuffato da successo. Ogni pagina voltata dalla sua mano era una vita elfica vissuta dal suo cuore, un tempo giovane. Il Supremo, l'arcano. Il condottiero dei cieli, figlio dei falchi. Questi ed altri mille nomi, forgiati per lui dall'inclemente scorrere dei secoli, quando il suo cuore palpitava tra le maestose vette dei monti del continente, quando il suo respiro si uniformava alla brezza autunnale che ne sferzava il giovane volto. Un tempo che non si sarebbe estinto mai, sino a quando quel libro avesse avuto vita. Altri avrebbero potuto apprendere sugli errori del passato, magari scoprendo gli antichi poteri che esso cercava di nascondere alle future generazioni...

01.jpg


PRIMA ERA (L'Era Dimenticata) Modifica

L'antico elfo rammentò la prima era, mentre la sua mente cercava di mettere a fuoco le antiche gesta che il tempo e la magia avevano cancellato dai ricordi dei mortali della terza epoca. L'Era dimenticata... rammentava ancora chiaramente i poteri che l'avevano sconvolta, e le grandi creature vissute in essa...


-12.000


-11.600

  • Il più potente membro dell'antica razza draconica nelle terre di Aequilaan, Kraidenion, prossimo alla morte, scinde il proprio potere, racchiudendolo in sei potentissime sfere. In tre di esse viene infusa energia cromatica malvagia, in altre tre viene infusa energia metallica pura, quindi buona. Ognuna di queste essenze viene immessa nei corpi di sei draghi senza che questi se ne rendessero conto. Tre essenze per tre draghi cromatici, tre per draghi buoni.
  • La leggenda narra che quando questi sei draghi morranno, si reincarneranno per sempre in membri della razza umana. Dimentichi della loro vita precedente, i sei custodi recheranno sulla propria pelle il simbolo delle sfere di Kraidenion, l'antico drago selvaggio.


-11.000

  • I clan di Ithrogaarde scoprono il devastante potere nascosto nei draghi eletti da Kraidenion, ed alla sua morte iniziano battute di caccia per estinguere la razza draconica nella speranza di velocizzare la morte dei custodi nascosti tra la stirpe draconica.
  • Il primo clan di Ithrogaarde, i Kaivyn, si oppongono a questa malevola campagna dei propri fratelli.


-10.800

  • Le prime uccisioni di draghi, in gran parte buoni, convincono i Kaivyn a scendere in guerra contro i propri fratelli.
  • In tre grandi battaglie, chiamate le guerre del Basso Trono, i Kaivyn fronteggiano gli altri tre clan di Ithrogaarde.


-10.500

  • I Kaivyn riescono a respingere le orde dei tre clan, costringendo buona parte dei cacciatori di draghi a convergere verso la propria patria per non vederla distrutta.
  • Kivni Kivnaar, il più crudele e spietato cacciatore di draghi persegue con un gruppo di seguaci, la caccia ai draghi.
  • I draghi metallici e quelli cromatici interrompono le proprie faide millenarie per unirsi contro il pericolo comune.
  • La prima Guerra del Basso Trono ha fine.
02.jpg


-10.200

  • Un antico dragone rosso, Grantalagarn, segreto fratello di Kraidenion, si risveglia dalle profondità dei monti Sarbakh e si allea ai tre clan di Ithrogaarde per debellare i Kaivyn. Grantalagarn ha scoperto il segreto per discernere i possessori del marchio di custodi, e brama segretamente di radunare le sfere di tutti i draghi per usarne il potere e diventare Divinità suprema dei draghi.
  • Kivni Kivnaar uccide almeno dieci draghi nelle terre di Aequilaan, e si mette alla ricerca di Traanokar, un drago nero sfuggitogli.
  • I draghi cominciano a prepararsi per la grande guerra.
  • In segreto, Shailakraton, giovane drago d'argento, si reca all'impero elfico di Shant Sylenia per chiedere l'aiuto degli elfi.


-10.000

  • I Kaivyn vengono sconfitti sulle pendici del monte Damvraak.
  • I superstiti, comandati dai due fratelli rimasti in vita, Ghorin e Gultin, convergono verso i monti Talamont, ad est.
  • Ha fine la seconda guerra del Basso Trono.
  • Shailakraton conclude il trattato con gli elfi e si innamora di Iryne, principessa elfica figlia del Coronal Enstaar, promessa sposa al principe Gweiner, figlio del Coronal dell'impero elfico di Seylaan Stendard.
  • Impossibilitati per cause politiche ad amarsi, i due fuggono insieme verso le terre di Solaryan, verso sud.


-9.800

  • Il Coronal di Seylaan Stendard, offeso per l'accaduto, infrange il trattato di pace con l'impero elfico di Shant Sylenia, e dichiara loro guerra mentre il coronal e gran parte dell'esercito è impegnato nella terza battaglia del Basso Trono, in ausilio ai sopravvissuti Kaivyn.
  • Grantalagarn assurge allo stato di Semidio grazie ad un antico rituale.
  • Mentre i tre clan combattono contro gli elfi di Shant Sylenia ed i membri del clan Kaivyn, Kivni Kivnaar lo sterminadraghi da vita ad una potente ascia tramite la fusione delle ossa dei draghi uccisi.
  • L'artefatto viene limato sulle ossa dell'ultimo drago d'oro rimasto prima di venire poi ucciso dallo stesso nano.
03.jpg


-9500

  • I tre clan, sul punto di vincere, vengono assaliti da un attacco congiunto degli ultimi draghi rimasti.
  • Grantalagarn corrompe uno dei portatori di una sfera cromatica e riesce a fuggire prima che i draghi radano al suolo il monte Damvraak.
  • Il potere di Grantalagarn risveglia le fiamme dell'abisso ed esse si scatenano sotto il monte, trasformandolo in un vulcano.
  • I tre clan vengono sconfitti ed Ithrogaarde diventa una città in preda alle fiamme laviche.
  • I Kaivyn sopravvissuti si ritirano sui monti Talamont e fondano Daraan Volkenar, nel nome del figlio di uno dei due fratelli capostipiti, che si proclama primo sovrano.


-9300

  • Kivni Kivnaar torna in patria e la trova distrutta. Giura di uccidere i sopravvissuti Kaivyn ed i draghi che hanno compiuto il misfatto.
  • L'impero elfico di Seylaan Stendard attacca e distrugge Shant Sylenia.
  • Quando il coronal ed il restante dell'esercito tornano dall'oramai conclusa terza guerra del Basso Trono, trovano il proprio impero distrutto.
  • Il sovrano allontana tutti i sopravvissuti, mandandoli su una favoleggiata isola a nord del continente, mentre lui e pochi condottieri restano per vendicarsi dell'impero di Seylaan e del figlio del Coronal, che si è macchiato di atroci uccisioni.


-9000

  • Nel momento in cui Shant Sylenia attacca Seylaan Stendard, ha inizio la Guerra dell'Ultimo Impero.
  • Grantalagarn nel frattempo raduna i tre draghi cromatici detentori delle sfere e si prepara ad estinguere i due imperi elfici durante la loro battaglia, per consolidare il suo potere su Elkantar.
  • Le civiltà umane si sviluppano nelle terre di Aequilaan e di Solaryan, approfittando dello sfoltimento dei draghi.


-8000

  • Dopo un millennio di guerre fratricide, gli elfi si preparano a scontrarsi nell'ultima grande battaglia. *Grantalagarn irrompe sul campo di battaglia e falcia entrambi gli schieramenti.
  • Mentre la vittoria sembra oramai vicina per i tre draghi cromatici, Kivni Kivnaar, tenuto magicamente in vita dalla sua ascia-artefatto, interviene nella guerra ed uccide due dei tre draghi custodi.
  • Cercando di accaparrarsi il potere delle due sfere prima che esse si reincarnassero in due membri della razza umana, Grantalagarn e costretto ad affrontare un semidio divenuto tale dopo che la gente lo ha dimenticato.
  • Valkar, semidio del coraggio e del valore sotto le spoglie di un umano, fronteggia il semidio drago Grantalagarn, sconfiggendolo ma perdendo la vita.


-7900

  • Al termine della guerra, Seylaan Stendard sfida con il suo campione Gweiner, il figlio del Coronal, il campione dell'impero nemico, ma a sorpresa si presenta sul campo di battaglia il drago d'argento Shailakraton, per difendere il vecchio padre della sua amata Iryne.
  • Shailakraton si rivela essere uno dei custodi delle sfere metalliche antiche. Il suo sforzo consente di distruggere Gweiner, ma le energie perse lo lasciano morente.
  • In punto di morte il Coronal di Shant Sylenia lo perdona per aver rapito la figlia e lo abbraccia.
  • Il sigillo si trasmette in un umano di Solaryan, terra in cui il drago d'argento e l'elfa si furono amati.


-7800

  • Tramite richiesta dei pochi seguaci di Valkar rimasti, gli antichi maghi elfici plasmano il mithal in una richiesta agli dei di luce, per far si che Valkar esista per sempre come fenice, simbolo del coraggio nei cuori della gente. *Gli Dei acconsentono, ma in cambio costringono tutti i mortali all'oblìo, per evitare che un giorno si risvegliassero gli antichi rancori fra le razze.


-7600

  • Kivni si spegne.
  • I suoi seguaci formano un clan malvagio e si recano verso la loro antica patria, Ithrogaarde.
  • I sopravissuti dell'impero di Shant Sylenia abbandonano il continente per dirigersi verso la loro isola, e li fondano Crisstalyan la lucente, dimora degli elfi.



Il vecchio elfo voltò l'ultima consunta pagina dell'enorme tomo. Ramentava dei suoi amici e del nome di quegli antichi eroi, lucenti ed oscuri. L'anziano si portò una mano al cuore. La fiamma che ardeva nel suo petto e bruciava sulla sua pelle gli aveva consentito di vivere cosi a lungo... un potere che sapeva da cosa derivava...

L'antico elfo si recò verso un basso scaffale. Le sue braccia provarono ad estrarre un grande tomo storico, ma una volta sfilato dalla mensola, questi rivelò la sua pesantezza e cadde al suolo, aprendosi e mostrando le sue pagine iniziali...


04.jpg

SECONDA ERA (L'Era dei Sigilli) Modifica

Gli occhi dell'anziano elfo vagliarono l'antico linguaggio con cui era scritto il tomo. Avrebbe voluto alzarlo dal suolo, ma i ricordi lo investirono. La sua conoscenza si abbeverò della perdute memorie, e la sua attenzione venne rapita dalle gesta della Seconda Era...


-7000

  • L'impero nanico di Daraan Balkenar prospera sotto il dominio di due clan: i Kaivyn ed i Goldenarm.
  • Le comunità elfiche si radunano nei boschi di Aequilaan e fondano Nymorea.
  • Le comunità umane si sviluppano nelle terre selvaggie ai piedi dei monti Talamont.
  • Un giovane elfo di nome Alathor che è sfuggito all'oblìo divino definisce quelle popolazioni col nome di Kraiden, poichè in esse scorre parte dell'antico sangue di Kraidenion, il potente drago del passato, creatore delle sfere.


-5000

  • Gli ultimi draghi metallici rimasti aiutano le comunità umane a prosperare nel continente di Solaryan.
  • I draghi si ritirano dal continente dopo l'opera di aiuto, e di loro non si sa più nulla.
  • Gli umani rinominano il continente col nome di Solaria.
  • Parte degli umani si spinge verso le desolate terre dell'ovest oltre i monti Racken, sconvolte dalle antiche guerre dell'era dimenticata.


-4500

  • Alcuni elfi drow comandati da Skaal'Kreyn il Vessatore sbucano dalle viscere della terra ed attaccano le popolazioni barbariche dei Kraiden nelle terre di Aequilaan.
  • I nani intervengono in aiuto degli umani. Il clan Goldenarm partecipa alla prima guerra del Vessillo Oscuro.
  • Le comunità umane spintesi nelle terre dell'est vengono corrotte dagli antichi poteri dell'era precedente. La loro malvagia progenie umana viene definita dai saggi contemporanei col nome di Murderon.
  • Alcuni umani del deserto centrale chiamati Desserak, scoprono i resti dell'antica civiltà elfica di Seylaan Stendard ed erigono l'impero come propria dimora, celandolo agli occhi di tutti. Il loro comandante, l'umano Sabath, un potente stregone, si proclama Vir dei Desserak (titolo di sovrano) chiama il deserto col nome di Polveri di Sabath'Vir e sigilla l'ingresso all'impero.


-4200

  • Dopo trecento anni di conflitti, Skaal'Kreyn viene arginato dai popoli barbarici e dai Goldenarm, ma la loro momentanea resa è uno specchio per le allodole.
  • I duergar, segretamente alleati con i drow, scavano nel sottosuolo sino alle miniere di Daraan Balkenar ed attaccano l'ultimo clan restante, i Kaivyn.
  • I nani di Ithrogaarde intanto scoprono nel profondo della terra un antico portale per le faglie abissali. *Assecondando le richieste dell'ultraterrena voce oltre il portale, iniziano a risvegliarne parte del potere, evocando per tutta la terra martoriata dell'est orde fameliche di orchi.
  • I Murderon vengono annichiliti dalla potenza dell'orda orchesca, comandata da Gorax lo Sterminatore.
  • I sopravvissuti si rintanano nei monti a sud-ovest.
05.jpg


-4000

  • I duergar vengono respinti, ma Daraan Balkenar si indebolisce sempre più nella strenua difesa.
  • I barbari Kraiden, chiamati dai nani a difendere la loro patria, rifiutano l'accordo spinti dalla rabbia verso i drow di Skaal'Kreyn.
  • Stolkar l'Eroe comanda le tribù e le indirizza contro i drow.
  • I popoli di Solaria fondano l'antica Prinsvalia e si spingono verso i monti Racken, per erigere nuove città e consolidare il proprio impero.


-3800

  • La vile azione dei barbari lascia i nani alla mercè dei duergar, mentre i drow fronteggiano i guerrieri Kraiden.
  • Il concilio di Solaria decreta l'aiuto alle razze umane di Aequilaan, pur ignorando la via più rapida per giungere da loro.
  • Un solitario giovane nano, Durothan Battleaxe, decide di partire alla volta delle comunità elfiche di Nymorea a sud per chiedere aiuto contro l'orda duergar che aveva intanto decimato il clan Kaivyn.


-3700

  • Gli orchi delle Terre desolate si spingono verso i boschi Delsing, ai piedi dei monti Sarbakh.
  • Il potente concilio druidico, per difendere il bosco, scende a patti con la "voce" oltre il portale scoperta dai nani ad Ithrogaarde ed erigono un circolo di pietre dal magico potere.
  • In poco tempo il potere del Menhir prevarica quello dei druidi e scaccia gli orchi trasformando il bosco in un'immota distesa di malattie e putrefazione.
  • I druidi vengono contagiati e corrotti dal potere della "Voce".
  • Il bosco viene rinominato "Fronde della pestilenza".
  • Gli orchi si spostano verso est.


-3600

  • Gli elfi di Nymorea rifiutano di aiutare i nani di Durothan. Durothan viene ospitato prima di ritornare indietro, ma mostra la sua intenzione di voler scendere verso sud per convincere almeno gli umani di Solaria.
  • Intanto Stolkar, dimostrando un'insolita magica longevità, affronta Skaal'Kreyn.
  • Nel momento del conflitto si scopre che Stolkaar è il custode di una sfera metallica, mentre il drow di una sfera cromatica. I due custodi si danno battaglia.
  • Skaal'Kreyn vince ed uccide Stolkaar. La morte di Stolkaar, in linea con i suoi principi, consente alla sfera di reincarnarsi. Contro ogni leggenda, Skaal'Kreyn è il primo non umano conosciuto a portare la sfera di Kraidenion.
06.jpg


-3500

  • Daraan Balkenar è sul punto di crollare, ma si salva grazie ad un eroica impresa del capoclan Kaivyn.
  • La "Voce" di Ithrogaarde inizia a chiedere sacrifici ai nani per poter donare loro più potere. Impone di edificare un circolo come quello nel vecchio bosco Delsing anche nelle terre di Solaria.
  • I nani di Ithrogaarde si preparano ad assecondare i desideri della "voce" e comandano all'orda di orchi di dirigersi verso Solaria per rapire umani da dare in sacrificio ed erigere il circolo richiesto dall'entità oltre il portale.
  • Durothan giunge sino ai membri del concilio di Solaria e questi decidono di fornirgli un modesto contingente di cavalieri. Durothan comprende l'inutilità di un numero così esiguo di uomini ma parte lo stesso per ritornare in patria.
  • Gli orchi valicano i monti Racken e seminano il panico, Solaria invia un esercito.
  • Un giovane cavaliere di nome Eltor partecipa alla missione contro gli orchi.


-3450

  • Skaal'Kreyn viene contattato da un demone dell'abisso che gli propone un'alleanza, fornendogli truppe ed il segreto del simbolo che reca sulla pelle in cambio dell'incisione di un circolo nella terra di Aequilaan.
  • Tornando verso patria, Durothan assiste ad un attacco drow contro gli elfi di Nymorea, e nonostante disponesse già di pochi uomini ed avesse ricevuto un diniego da parte dei Nymoreani, decide comunque di aiutarli.
  • Il clan dei Goldenarm si estingue durante le battaglie contro i drow.
  • Il capoclan Kaivyn comincia a preparare i giovani e le donne alla fuga, mentre Daraan Balkenar è prossima alla disfatta.
  • I Solariani si scontrano per la prima volta con l'orda orchesca alla foce del fiume Tyrian.
  • Inizia la guerra delle Mille Fauci.


-3400

  • Il contingente di Durothan sconfigge i drow.
  • I Nymoreani per gratitudine acconsentono alla sua causa e gli forniscono gran parte del proprio esercito, comandato dal giovane ranger Illfein.
  • Skaal'Kreyn termina la costruzione del circolo richiesto dal demone, ottenendo un nutrito contingente demoniaco.
  • Gli orchi respingono i solariani. Il loro generale muore e l'esercito è costretto ad indietreggiare.
07.jpg


-3350

  • Durothan torna finalmente in patria.
  • Il capoclan Kaivyn muore durante l'attacco finale, ma il contingente elfico e nanico, misto a quello solariano disperde i duergar.
  • I nani scuri si disperdono nel sottosuolo.
  • Durothan viene proclamato capoclan del nascente clan Battleaxe, e stipula l'accordo delle Tre Guglie, che unisce sotto un solo vessillo gli eserciti di Nymorea e di Solaria, in caso di bisogno.
  • I drow di Skall'Kreyn muovono guerra contro i Kraiden per finirli una volta per tutte, forti dell'aiuto dei demoni.


-3300

  • Prima che i drow si riversino sui Kraiden, l'esercito di Solaria inviato a nord fronteggia i drow ed i demoni, ma il loro attacco riesce solo a rallentare l'avanzata dei drow.
  • Un eroico sacrificio da parte del giovane Eltor per salvare un pugno di uomini risveglia il coraggio nell'esercito he fronteggiava gli orchi.
  • L'animo di Eltor si trasforma in una fenice ed i combattenti di Prinsvalia, spinti dal fervore della leggenda, spingono gli orchi sino ai monti Racken, debellando gran parte delle loro fila.
  • Gli umani fondano in tutta fretta un presidio per arginare gli orchi. Lo chiamano Eltoran, in onore del defunto giovane eroe.


-3200

  • Mentre gli orchi si riorganizzano, un umano di Eltor viene corrotto dal potere della "Voce" di Ithrogaarde, ed inizia segretamente ad erigere un circolo magico nei boschi Smileen.
  • I drow intanto respingono l'esercito di Solaria, in attesa che Prinsvalia invii loro altri rinforzi.
  • Gli elfi di Nymorea tengono fede al trattato ed intervengono a favore dei Solariani, che resistono grazie all'aiuto del contingente elfico.
  • In merito al clan Battleaxe, Daraan Balkenar viene rinominata Daraan Bator, in onore di Bator, primogenito figlio di Durothan, che risponde al richiamo dei Solariani dopo aver riportato la propria città all'antico splendore.
08.jpg


-3100

  • Con la definitiva sconfitta degli orchi dell'est, si conclude la battaglia dei Mille Artigli.
  • L'umano corrotto termina il circolo nei boschi.
  • Ultimati i tre circoli, ognuno in una nazione, si rivela il piano finale della "Voce". Il portale si attiva e da esso sbuca un potente signore demoniaco. I nani di Ithrogaarde alleati vengono divorati dall'orda di demoni. Soltanto pochissimi sopravvissuti del primo clan Kivnaar riescono a fuggire. Tra questi, uno dei sopravvissuti porta via con se la "Mano di Kivni", la potente ascia artefatto.
  • Lord Shargath, il demone, prepara il suo esercito immondo.


-2900

  • Illfein e Skaal'Kreyn, entrambi portatori della sfera di Kraidenion, si scontrano. La loro lotta epica si protrae per giorni, alla fine Skaal'Kreyn viene ucciso da Illfein. La sua sfera si reincarna.
  • L'esercito dei nani scaccia definitivamente quello drow e ripudia la nascita di un alleanza con i popoli Kraiden, rammentando il loro diniego alla richiesta di aiuto.


-2500

  • Prinsvalia è eretta la patria di tutti i valori.
  • Eltoran diviene una vera e propria contrada, mentre a nordovest sorgono i presidi di Nemesia per i Solarian e di Kryvelaan per i Kraiden.
  • Un gruppo di Solariani edificano un'enorme città fortezza e la chiamano Aequitalas.
  • Aequilaan viene rinominata Equilandria.
  • I murderon scoprono antichi testi di magia nera dei periodi antecedenti la seconda era.
  • Grazie ad essi sviluppano la magia ed edificano il loro primo presidio, Arcanidia.


-1500

  • Lord Shagrath l'arcidemone inizia l'attacco ai presidi Solariani.
  • L'orda di demoni si abbatte sia su Daraan Bator che su Prinsvalia, impedendo ai nani di poter aiutare gli umani.
  • Gli elfi di Nymorea compiono l'errore di scindersi in due contingenti per aiutare entrambi gli schieramenti.


09.jpg

-1400

  • L'umano di Eltoran corrotto scopre una potente corona, artefatto delle ere passate, e se ne impossessa, imparando tutti i segreti della magia necromantica ed ottenendo col passare degli anni la trasformazione in lich.

Daraan Bator resiste, ma i demoni continuano a sciamare senza sosta.


-1300

  • I Cavalieri di Solaria mandano un richiamo attraverso il potere degli dei di luce, chiedendo alla fenice dei valori di rinfocolare gli animi di tutti.
  • Contadini e mercanti imbracciano le proprie armi per la difesa dei popoli liberi.
  • Gli elfi di Nymorea vengono sconfitti ai cancelli di Daraan Bator.


-1100

  • In un'ultima strenua difesa, gli abitanti di Prinsvalia uccidono la concubina di Lord Shagrath, una marilith. *Shagrath interviene personalmente in guerra, tranciando i valorosi di Prinsvalia.
  • Daraan Bator continua a difendersi.
  • Gli elfi di Nymorea ritardano la totale vittoria di Shagrath ma vengono sconfitti alle porte di Prinsvalia.


-1000

  • Dopo cento anni di guerre e massacri, un antico elfo dell'impero di Shant Sylenia incontra una fenice. La bestia magica sembra martoriata, eppure brucia ancora. Appellandosi ad un antico potere dell'elfo, la fenice risveglia in lui la consapevolezza del pericolo che incombe su Elkantar.
  • Alathor l'elfo fa ricorso per la prima volta al mithal ed emana la visione a tutti i condottieri di Shant Sylenia.
  • Cavalcando i draghi metallici creduti estinti da vari secoli, gli elfi di Shant Sylenia piombano sulle orde abissali di Shagrath.
  • I demoni vengono debellati, e nell'ultimo scontro, Alathor, il mago elfo, Ghilean Battleaxe, giovane capoclan appena succeduto al padre e Kilian Strife, cavaliere di Solaria, rispediscono Shagrath nell'abisso dopo un epica battaglia.


-700

  • In una spedizione nanica, Ithrogaarde viene dichiarata maledetta e vengono cancellate le strade e le mappe che conducono ad essa, nella speranza che venga dimenticata, mentre gli ultimi demoni rimasti la erigono come propria dimora.
  • I Murderon vengono guidati dal lich corrotto che tradì Solaria erigendo il circolo. Il lich rinomina le Terre devastate col nome di Drakenoor e fa un patto con due draghi bianchi per edificare Frozenaar.
  • I murderon che seguono il lich iniziano la costruzione di un'oscura capitale, mentre gran parte diventano mercenari fondando varie compagnie che scorrazzano per la zona facendosi battaglia a vicenda.
  • Il clan Battleaxe viene proclamato primo clan reggente di Daraan Bator.
  • Gli elfi di Shant Sylenia tornano in patria.
  • Gli elfi di Nymorea chiedono ad Alathor di rimanere per osannarlo come eroe, ma questi rifiuta, poichè gravato da un dono troppo pericoloso per poter esser mostrato al continente.


-400

  • Dopo trecento anni il lich termina la costruzione di Drakenoor e vi si proclama Imperatore.
  • Arcanidia viene sottomessa a Drakenoor.
  • Aequitalas diviene la capitale di Equilandria, erige un grande cimitero per gli eroi periti contro i drow. *Un nobile di Aequitalas reperisce un antica tavola dell'era dell'oblìo, in cui viene disciplinato un codice di leggi strano ma efficace.
  • Il codice viene preso come strumento di giustizia per la città, che si proclama "Eterna patria della legge."
010.jpg


L'antico elfo sorrise nello scorrere le ultime pagine del tomo. I ricordi erano affiorati come lacrime di nostalgia per le antiche gesta, per gli antichi eroi. Portò una mano al petto. Sulla pelle all'altezza del petto ardeva ancora pieno di vita il simbolo che lo caratterizzava come ultimo detentore della sfera di Kraidenion. L'ultimo conosciuto, l'ultimo elfo a custodire il segreto dei sei sigilli draconici. Colui che era sfuggito all'Oblìo della prima era, alle guerre della seconda, agli eventi epici della terza. Chissa quanto ancora sarebbe dovuto vivere prima di riunirsi agli antichi eroi. La fenice solcò i cielo sopra la sua torre, lo salutò, prima di dirigersi verso le lontane terre del continente. Il vecchio Alathor socchiuse gli occhi ed assaporò il vento, mentre questi portava via con se i ricordi delle antiche ere...

TERZA ERA (L'Era dei Conflitti) Modifica

Anno Domini 100

  • L'imperatore Krannor, grazie ai suoi secolari poteri, risveglia la malvagità degli antichi sigilli. Essi si sarebbero risvegliati al suo fianco non appena il rituale sarebbe completato.

Anno Domini 900

  • I sigilli vengono risvegliati.
  • L'imperatore convoca al suo fianco una guardia nera del Dio dell'omicidio ed un elfa assassina drow trasformata in vampira.
  • Grazie ai suoi nuovi alleati ed all'esercito inarrestabile, Krannor dichiara guerra alle terre di Solaria.
  • Ha inizio la Guerra della Fenice.

Anno Domini 1200

  • Dopo trecento anni di conflitti, i popoli di Solaria iniziano a soffrire gli stenti della guerra.
  • Prinsvalia chiede l'aiuto delle popolazioni naniche e degli elfi di Nymorea, ma Krannor distorce le visioni magiche dei due popoli ed uccide gli emissari grazie ai due custodi del sigillo, isolando la lucente Prinsvalia.
011.jpg

Anno Domini 1260

  • Un giovane cavaliere, nel difendere la propria famiglia, evoca una lucente spada dorata alla sua mano.
  • Grazie a quell'arma riesce a scacciare il gruppo di invasori.
  • Il fanciullo cresce al fianco dei soldati di Prinsvalia, maturando il proprio valore e la propria bravura.

Anno Domini 1270

  • Guidato da una visione, il combattente si reca nel bosco di Smileen ed incide i dieci sacri principi del cavaliere puro.
  • La fenice gli si mostra innanzi, nessuno sa cosa si siano detti, o cosa sia successo quel giorno. Da quel momento, una nuova luce brillò nello sguardo del cavaliere, il cui nome è Shilmire Valiant.

Anno Domini 1275

  • Il coraggio e le gesta in guerra di Shilmire risvegliano il coraggio nei cuori della gente.
  • La sua lama spirituale debella gli sgherri di Krannor.
  • Un gruppo di valorosi combattenti segue i precetti di Shilmire.
  • Questi li porta nel bosco di Smileen e fa loro compiere il sacro giuramento ai propri cuori.
  • Nascono i primi cavalieri di Prinsvalia.

Anno Domini 1280

  • Krannor scende in guerra al comando di uno sterminato esercito di non morti.
  • Comandati dai cavalieri di Prinsvalia, i popoli liberi di Solaria sconfiggono l'esercito dell'Impratore Krannor al guado di Eltoran.
  • L'imperatore Krannor, rivelatosi il terzo custode della sfera, affronta Shilmire.
  • Durante la battaglia la fenice infiamma il corpo di Shilmire, in cui si reincarna lo spirito dell'antico semidio Valkar, il dimenticato detentore del coraggio e della speranza.
  • Shilmire Valiant uccide l'imperatore Krannor.
012.jpg

Anno Domini 1285

  • I cavalieri uccidono i due custodi delle sfere cromatiche.
  • Lathander si proclama loro divinità, ma i cavalieri rifiutano di pronunciare i nomi di alcun Dio, proclamando ciascun abitante dio di se stesso.
  • L'amore della gente nei confronti dei cavalieri li rende amati dai tutti.
  • Prinsvalia si raccoglie intorno ai suoi eroi.

Anno Domini 1288

  • I conflitti con le popolazioni drow e le incursioni nemiche dalle terre del Nord decimano di numero i cavalieri. *Soltanto sei di essi sopravvivono.
  • Nascita dei piccoli Jakilar e Xarag Zaibrash, figli di un capo mercenario di Drakmoria.
  • Nascita del giovane Karl Phoenix.

Anno Domini 1295

  • Per rinforzare le proprie fila e difendere i popoli liberi, i cavalieri stringono un patto con i barbari Kraiden. *Questi ultimi donano un fanciullo ogni anno alla causa dei cavalieri, per farli maturare come combattenti al servizio del bene di tutti.
  • I cavalieri combattono contro un ostinato culto di seguaci degli dei oscuri, debbellandolo.

Anno Domini 1300

  • I giovani Jakilar e Xarag trovano la piccola Tristalia tra le braccia di un sacerdote oscuro, morto mentre stava per sacrificarla.
  • Al suo fianco, il piccolo Xarag raccoglie una lama sacrilega.
  • Grazie ad essa a Bronegard Zaibrash, padre dei gemelli, viene rivelato il volere dell'oscuro dio Shavorak (Cyric).
  • Bronegard cresce i fanciulli votandoli al dio oscuro.

Anno Domini 1311

  • Bronegard Zaibrash mette al mondo il piccolo Brailds, da un unione con una schiava Kraiden.
  • Assecondando una visione dell'oscuro dio, Bronegard affida il fanciullo alle acque del fiume Skalven, a nord di Frozenaar, nonostante i due gemelli cerchino di evitarlo.
  • Brailds viene trovato da una tribù Kraiden e cresciuto come un barbaro.

Anno Domini 1322

  • Il giovane Brailds viene scelto per recarsi con i cavalieri di Prinsvalia e crescere tra le loro fila.
  • Durante il viaggio, la carovana viene attaccata da un misterioso assassino che sembra non nutrire alcuna pietà nei confronti dei cavalieri di Prinsvalia. Il misterioso assassino, chiamato Genocidio, uccide il cavaliere che scortava il piccolo Brailds, ma non riesce ad uccidere il giovane, che lo segue.
  • Karl Phoenix, unico discepolo di Shilmire Valiant, apprende i rudimenti dei cavalieri e conosce il loro codice, chiamato "Sentiero verso l'alba". E' il più giovane tra i cavalieri di Prinsvalia.

Anno Domini 1323

  • Saputo della morte del loro compagno, i cavalieri di Prinsvalia si mettono alla ricerca di Genocidio.
  • Xarag abbandona la compagnia mercenaria per recarsi nel luogo dove crede di poter trovare il fratello Brailds.
  • Jakilar e Tristalia intanto partecipano alla battaglia della loro banda. Bronegard viene sconfitto e muore, ma Jakilar e Tristalia riescono a mettersi in salvo grazie ai poteri divini scoperti da Tristalia.
  • Genocidio intanto si affeziona al piccolo. Senza saperlo Brailds gli insegna la perduta umanità.
  • Durante un attacco, Genocidio fa da scudo al piccolo Brailds salvandogli la vita. Il giovane Kraiden si affeziona a lui.

Anno Domini 1324

  • Xarag torna dai fratelli senza aver trovato Brailds. Qui scopre della morte del padre.
  • In un attacco congiunto ad una ricca compagnia mercenaria, i tre Zaibrash diventano ricchi e decidono di stabilirsi a Drakenoor per dar vita al proprio sogno.

Anno Domini 1327

  • La famiglia Zaibrash ottiene il dominio di Drakenoor.
  • La famiglia Von Caster gli si allea.
  • Anche la famiglia Reverex è costretta ad allearsi, ma in segreto trama contro la prima famiglia.
  • Shavorak (Cyric) invia una visione a Jakilar e Tristalia, comandando loro di andare alla ricerca di un potente artefatto sacrilego nelle rovine di Ithrogaarde.
  • Contemporaneamente Xarag è chiamato alla prova di guardia nera, insieme al primogenito Vaxuul, alleato della famiglia Reverex.
013.jpg

Anno Domini 1328

  • I tre Zaibrash si impossessano del manufatto.
  • Xarag si trova a fronteggiare il tradimento di Bladen Vaxuul dirante una tremenda tempesta che porta ad un violento nubifragio.
  • I fratelli Zaibrash ricevono la notizia del nubifragio e si recano nelle vicinanze.
  • Brailds comincia una ricerca assidua di Xarag.

Anno Domini 1329

  • Salvato da Alisya dei boschi di Smileen, Xarag apprende l'esistenza di sentimenti sconosciuti.
  • Karl Phoenix gli rivela della luce che egli intravede nel cuore dello Zaibrash, indeciso nel tornare dai fratelli.
  • Con il rifiuto ad uccidere Alisya, Xarag rinnega del tutto Cyric.
  • Incontro tra i Vaxuul ed i tre fratelli Zaibrash, in cui rivelano che Xarag è ancora vivo, ma ha tradito.

Anno Domini 1330

  • Tristalia fomenta la discordia contro Xarag.
  • Incontro segreto tra i due gemelli Jakilar e Xarag, in cui il secondo da l'addio al fratello, infrangendo il suo sogno.
  • Spinto dall'insidiosa voce di Tristalia, Jakilar e Brailds si recano verso Smileen per estinguere la comunità residente nei boschi, vendicandosi del tradimento di Xarag.
  • Xarag si innamora di Alysia.
  • Genocidio, creduto morto vari anni prima, si rivela alla famiglia Reverex, e stringe un misterioso accordo con i Vaxuul per sovvertire il potere degli Zaibrash a Drakenoor.

Anno Domini 1331

  • Gli Zaibrash, al comando del loro ordine militare chiamato Voce Oscura, marciano alla volta di Smileen. La voce oscura vanta l'aiuto di Dargon Kivnaar, ultimo membro dell'antica dinastia nanica corrotto, che impugna la leggendaria "Mano di Kivni" artefatto della prima era.
  • In una tremenda battaglia Karl Phoenix sconfigge ed uccide Tristalia Zaibrash.
  • Jakilar e Brailds, prossimi alla vittoria, sconfiggono il fratello, che viene posto in salvo dai poteri di Alisya, rivelatasi una ninfa.
  • Con sommo sacrificio, Alisya fonde la propria energia vitale nella natura di Smileen, animando alberi come treant ed ingrandendo gli animali. La Voce Oscura viene messa in fuga.
  • Karl Phoenix consola Xarag dopo la morte dell'amata poi gli presenta Lyrian, figlio di un antico cavaliere.
  • Artilius Von Caster, rampollo della famiglia Von Caster, alleato degli Zaibrash, viene inviato dai genitori ad uccidere Xarag, ma il giovane, rapito dal coraggio del vecchio amico, decide di seguire la sua causa, rinnegando la propria famiglia.
014.jpg

Anno Domini 1332

  • Xarag Zaibrash scopre il mitico codice dei cavalieri, il "Sentiero verso l'alba."
  • Per nulla dimentichi della sconfitta e della morte della sorella, Jakilar ed i generali della Voce Oscura prendono la decisione di uccidere Karl Phoenix.
  • Brailds, nel nome dell'antico rancore verso i cavalieri, si reca ad uccidere l'ultimo figlio della fenice rimasto.

Anno Domini 1333

  • Dopo un mitico scontro, Karl Phoenix viene ferito mortalmente da Brailds.
  • Accorso in ritardo, la rabbia di Xarag si tramuta in arma spirituale, come avvenne all'inizio della seconda era con Shilmire. Grazie al potere della rabbia ed alla speranza per le sorti dell'amico, Xarag debella il fratello Brailds, salvato dal proprio cavallo e costretto alla fuga.
  • Genocidio si mostra a Brailds, rinfacciandogli la cocente sconfitta.
  • Prima di morire, Karl Phoenix benedice Xarag con la luce del sole, battezzandolo ultimo cavaliere e conferendogli il nome di Sipher Valiant, come il primo tra i cavalieri.

Anno Domini 1334

  • I Reverex rivelano il proprio tradimento, organizzando un grande contingente di uomini per assaltare il bastione nero degli Zaibrash.
  • Brailds Zaibrash, divenuto primo condottiero del male, deve affrontare Genocidio, che gli rivela il motivo del suo odio e la ragione per cui deve ucciderlo.
  • Durante il combattimento, la falce di genocidio non riesce ad uccidere l'uomo che da fanciullo gli insegnò l'umanità.
  • La falce magica di Brailds lo trafigge, e Brailds piange il suo antico maestro.
  • Lyrian ed Artilius radunano un manipolo di uomini e lo affidano a Sipher, per far si che ponga fine alla tirannia dei suoi fratelli.
  • Col cuore dilaniato dal dolore, gli ultimi cavalieri affrontano prima i guerrieri Reverex, poi la Voce Oscura.
  • Tramite un sortilegio sinistro e sconosciuto, frutto del suo studio sulla Necroimmortalità, Jakilar sconfigge l'esercito dei Reverex, mentre i condottieri della libertà fronteggiano la voce oscura, i due gemelli si danno battaglia.
  • Sipher si acceca durante lo scontro, ed entrambi giungono feriti a morte.
  • Jakilar non riesce ad uccidere il fratello durante l'ultimo colpo, sconfitto dalla sua risolutezza, e precipita nell'Abisso sotto il bastione.
  • Brailds giura vendetta al fratello.
  • Durante il funerale di Jakilar, Sipher si presenta e raccoglie il corpo del fratello, per seppellirlo in un luogo segreto lontano dai poteri della Non-morte.
  • Brailds rifiuta il comando, sciogliendo la Voce Oscura e recandosi alla ricerca del fratello.


Anno Domini 1340

  • Divorata dall'odio di tre famiglie, Drakenoor attende un degno comandante, mentre Prinsvalia diviene Goldenaar, cedendo alle lusinghe del pragmatismo e dei mercanti di Nemesia.
  • Nani e barbari seguono un pericoloso cammino che potrebbe sfociare in guerra, mentre oscure ed antiche razze gremiscono le viscere della terra.
  • Il destino attende, Elkantar è pronta per le gesta dei nuovi eroi...

Pagine nella categoria "Cronologia"

Questa categoria contiene le 3 pagine indicate di seguito, su un totale di 3.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale